LEGGE DI BILANCIO 2018: BONUS PER LA SISTEMAZIONE DEL VERDE

Pubblicato il 16/01/2018


La legge di bilancio 2018 ha introdotto un’agevolazione fiscale in favore di proprietari di immobili

dotati di aree verdi.

Si tratta di una detrazione dall’IRPEF lorda pari al 36% delle spese sostenute (fino a un massimo di

5.000 euro) per i seguenti interventi eseguiti su immobili abitativi:

- sistemazione a verde di aree scoperte private presso edifici esistenti, unità immobiliari,

pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione di pozzi;

- realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili;

- progettazione e manutenzione relative all’esecuzione degli interventi.

Il bonus, limitato all’anno 2018, può essere fruito dai contribuenti che possiedono o detengono, in

base a un idoneo titolo, l’immobile sul quale vengono effettuati gli interventi e che ne hanno

sostenuto le spese.

La detrazione spetta fino ad un ammontare complessivo di 5.000 (cinquemila) euro per ogni unità

immobiliare ad uso abitativo. Quindi la detrazione massima è di 1.800 (milleottocento) euro per

immobile (€. 5.000 x 36%).

Il pagamento delle spese effettuate deve avvenire mediante strumenti adatti a consentire la

tracciabilità delle operazioni, quali bonifico bancario o postale. La detrazione dall’IRPEF lorda va

ripartita in dieci quote annuali, costanti e di pari importo nell’anno in cui le spese sono state

sostenute e in quelli successivi.

Il bonus verde si applica anche ai condomìni per interventi eseguiti nelle parti comuni esterne, fino

ad un importo massimo di 5.000 euro per unità immobiliare ad uso abitativo. In tal caso ha diritto

alla detrazione il singolo condòmino nel limite della sua quota, a condizione che egli l’abbia

effettivamente versata al condominio entro i termini di presentazione della dichiarazione dei

redditi.

Alla nuova detrazione si applicano anche alcune disposizioni riguardanti le spese riferite agli

interventi di recupero del patrimonio edilizio:

- se gli interventi previsti nel bonus verde sono realizzati su unità immobiliari residenziali ma

adibite promiscuamente all’esercizio di arti e professioni o ad attività commerciale, la detrazione

spettante è ridotta del 50%. Analogamente avviene per le agevolazioni previste per interventi su

immobili vincolati in base al Codice dei beni culturali e del paesaggio e anche in questo caso la

detrazione del bonus verde si riduce del 50%.

- in caso di vendita dell’immobile sul quale sono stati realizzati gli interventi, la detrazione non

utilizzata in tutto o in parte viene trasferita, per i restanti periodi di imposta, all’acquirente

persona fisica (salvo diversi accordi tra le parti). In caso di decesso dell’avente diritto, la detrazione

fiscale si trasmette interamente ed esclusivamente all’erede che conserva la detenzione materiale

e diretta del bene.

Seguite la nostra pagina Blog di agenzia immobiliare a Roma – Anagnina Servizi Immobiliari s.r.l. -

ASI – per essere sempre aggiornati sulla normativa e sulla giurisprudenza in materia immobiliare, e

visitate i nostri siti: www.appartamentinuovacostruzione.roma.itwww.asiroma.casa

Categorie blog